News

Gestire la batteria trazione – 5 consigli per allungarle la vita

Le batterie industriali per trazione sono insieme croce e delizia delle imprese che posseggono mezzi elettrici. Se la batteria non viene gestita in maniera corretta può far perdere quel vantaggio economico derivante dall’utilizzo dell’alimentazione elettrica a causa del dimezzamento della vita della batteria e della conseguente necessità di sostituirla (spesso a costi non indifferenti).

Questa settimana vi forniamo alcuni consigli pratici per allungare al massimo la vita delle batterie industriali del vostro mezzo.

Negli ultimi anni sono stati sviluppati ed introdotti sul mercato diversi prodotti innovativi nel settore delle batterie trazione. Tra tutti spiccano le batterie al litio, progettate e realizzate per venire incontro alle esigenze di chi ha sempre bisogno del mezzo e non può permettersi lunghe ricariche.

Nonostante i progressi della tecnica le batterie a trazione più utilizzate (e meno costose) restano quelle “tradizionali” al piombo acido. Costituite da piastre positive e negative immerse in una soluzione (elettrolito) di acido solforico e acqua distillata, hanno una vita media pari a 1.500 cicli di carica/scarica, circa 5 anni o più – in condizioni normali e se gestite accuratamente.

Come aver cura delle batterie per farle durare più tempo possibile? Ecco consigli ARCE EQUIPMENT:

  • Evitare le ricariche parziali: il “biberonaggio” danneggia la batteria utilizzando uno dei 1.500 (circa) cicli di carica/scarica seppur la batteria venga caricata parzialmente;
  • Rabboccare la batteria: effettuare il controllo del livello di elettrolito e rabboccarlo dopo la carica quando necessario (solo) con acqua distillata aiuta a non “disidratare” la stessa evitando il conseguente danneggiamento permanente delle piastre;
  • Non scendere oltre il 30% della capacità: oltre questa soglia di scarica il caricabatteria fa fatica a ricaricare la batteria, senza considerare i danni ai componenti elettrici del carrello che sotto tale soglia tendono a surriscaldarsi fino alla completa avaria nei casi più gravi; allo stesso modo, non ricaricare il mezzo se la batteria non è vicina a tale soglia di scarica, evitare la prematura morte della stessa;
  • Utilizzare caricabatteria della giusta potenza. Se si utilizza un caricabatteria più potente, può essere pericoloso per la batteria, se surriscaldata si rischiano incendi o esplosioni;
  • Effettuare i controlli ordinari e la manutenzione: i controlli giornalieri dello stato della batteria sono fondamentali per accorgersi di eventuali anomalie quali fuoriuscita di acido e per far intervenire tempestivamente il responsabile della manutenzione evitando danni permanenti.

Ricorda che la manutenzione, soprattutto sulle batterie industriali per trazione, deve essere effettuata da personale tecnico competente, formato e con la dovuta esperienza visti i pericoli di corrosione ed esplosione a cui si è sottoposti.

Se vuoi saperne di più o la tua batteria presenta anomalie e necessiti di un sopralluogo tecnico, non esitare a contattarci. Siamo a tua completa disposizione!

Rimani sempre aggiornato sulle nostre news e seguici sui nostri canali social

Maggiori Info

Condividi